Misure educative di accompagnamento


Le misure educative di accompagnamento hanno l’obiettivo di rafforzare la dimensione educativa e informativa degli alunni, per incoraggiarli al consumo di latte e prodotti derivati, nell'ambito di una dieta equilibrata e variata, conservandone poi l’abitudine per tutta la vita.

Si tratta di attività caratterizzate dal forte coinvolgimento, che comprendono anche approfondimenti sui prodotti e su come questi sono realizzati, nonché contenuti sui principi della lotta allo spreco alimentare e sul rispetto dell’ambiente: giornate a tema, degustazioni guidate, laboratori sensoriali, visite didattiche in presenza e simulate.

Per l’anno scolastico 2021-2022 le Misure sono:

Il mio territorio: per approfondire la conoscenza dei prodotti di eccellenza, in quei contesti territoriali dove sono meno frequenti le occasioni di constatazione diretta e vicinanza con i luoghi di produzione. Attraverso degustazioni guidate in classe di un prodotto locale, i bambini sono coinvolti in un’esperienza didattico-sensoriale nella quale, oltre a ricevere informazioni, possono interagire direttamente con esperti e soddisfare ogni loro curiosità.  

Visite didattiche simulate: per favorire la conoscenza del percorso del latte e dei prodotti derivati, dai luoghi di produzione alla tavola. Attraverso uno specifico strumento didattico informatizzato, da utilizzare in classe con i computer in dotazione nelle scuole, gli alunni “simulano” la visita dei tre principali ambienti di produzione: la fattoria di allevamento e mungitura, la centrale del latte e il caseificio. Con un approccio ispirato alle ambientazioni del videogioco, nel quale ci si muove all’interno dello spazio da visitare, con punti di approfondimento (video interviste, box di testo e immagini), i bambini possono apprendere divertendosi. Completano il percorso altre due tappe, quella dei luoghi di acquisto e quella del consumo a casa, nelle quali si sensibilizzano i bambini ai principi della lotta allo spreco alimentare e al rispetto dell’ambiente. Per gli insegnanti, costituisce uno strumento didattico multidisciplinare da poter utilizzare in più occasioni durante l’anno scolastico.

Role playing: ll role playing (gioco di ruolo) ha l'obiettivo di far conoscere e sperimentare agli alunni, in forma ludica ed interattiva, il percorso della filiera dell’ortofrutta nelle sue diverse fasi, dalla produzione alla commercializzazione fino al consumo, e di aumentare la consapevolezza degli alunni sul valore dei prodotti e sull'importanza del proprio ruolo come consumatore. Attraverso la tecnica di giochi di ruolo semi-strutturati gli alunni, guidati e stimolati dall'insegnante nel ruolo di facilitatore, sono coinvolti e si immedesimano nei ruoli degli attori della filiera.
Il gioco si può svolgere in aula, sulla base di un kit dato in dotazione per singola classe contenente materiali didattici, ad uso degli insegnanti, oggetti di scena e ambientazione e strumenti di personificazione dei ruoli e funzionali al gioco.
Ogni alunno, in particolare, recita il ruolo di un operatore della filiera sulla base di una carta ruolo-ambiente dove sono riportati gli aspetti che lo caratterizzano. 

Ultimo aggiornamento 16/11/2021

Questo sito utilizza cookies tecnici di terze parti per l'analisi aggregata del traffico allo scopo di ottimizzarne navigazione e contenuti.
Per maggiori informazioni, consultate la privacy policy del sito.

X